Hot Topics

Clima truffa del secolo: con la precoce neve a Palermo via la maschera!

Palermo sotto la neve il 2017 si apre cosìPalermo sotto la neve il 2017 si apre così

ARRIVA IN SICILIA LA CORRENTE ARTICA: MA L’ARTICO NON ERA ORMAI CALDO?

Ed ecco a voi, oggi, epifania 2017 a Palermo, il riscaldamento della crosta terrestre. Speriamo che a sempre più gente venga almeno il dubbio che siamo di fronte ad una colossale truffa. Forse il maggior tentativo mondiale a cavallo fra il Ventesimo e il 21mo secolo.

Da un po’ li chiamano “cambiamenti climatici”. Troppo freddo, non solo da uest’anno, per dire riscaldamento. Speriamo comunque, che un po’ dei ghiacci del nostro polo, visto che di “corrente artica” trattasi, si stiano risolidificando. Si eviterà così che un po’ di orsi sprofondino in mare o si trasferiscano in Canada, col rischio, magari, di tornare bruni, cioè del colore con cui avevano disceso quelle valli con orgogliosa sicurezza, neppure fossero l’esercito di Cecco Beppe della 14-18. Gli Esquimesi potranno fabbricare i loro igloo di ghiaccio, senza ricorrere all’inquinante cemento. Il ghiaccio potrà sciogliersi alla prossima tropicalizzazione. Il cemento no: resterebbe lì, nei secoli dei secoli, indipendentemente da glaciazione e loro contrario.

E le canne fumarie? L’inquinamento dovuto alla perniciosa antropizzazione del globo?

Invano altri scienziati avvertono che non sia una sola prova dei mutamenti climatici e, se ci fosse, non ce ne sarebbero che l’inquinamento da canna fumaria avesse un peso decisivo… Frattanto, il buco nell’ozono è passato di moda, dell’effetto serra non si parla più e i surriscaldamento diventa “mutamenti”.

Speriamo che un po’ della neve che st cadendo alle soglie dell’inverno in via Valdemone, Palermo, sia ghiaccio al polo.

Ma non è facile trovare sui media, profeti di sventura per vocazione e servi dei padroni per mestiere.

Tranne, ovviamente, quei pochi che scrivono la verità. Pochi? Ad esempio quelli che hanno avvertito i lettori che il Pianeta su “surriscalda”, ma al punto che al Polo Sud avanzano fin quasi alla Terra del Fuoco.

Quella del clima è la truffa del secolo almeno quanto lo è quella delle energie alternative, intese …come le intendono. C’è dietro l’angolo l’idrogeno e c’è sempre il nucleare che progredirà e …farà tutto il lavoro o quasi. Incluso mandare avanti dissalatori e potabilizzatori.

Ieri Rai 3 un Leonardo parlava della carenza d’acqua nominare dissalatori e potabilizzatori. Senza nominare il riciclo. Senza dire che l’acqua irrigua può essere leggermente salata. Perciò, si può potabilizzare l’acqua irrigua e berla e dissalare quella per annaffiare. Infine – la cose più importante – lo sfruttamento delle acque telluriche è appena agli inizi. Vi sono infine immensi laghi e fiumi che si perdono in mare…

Insistere, invece su eolico e solare significa assicurare lunga vita a metano e petrolio, i soli a garantire, oggi, le centinaia di megawatt necessari, non tanto alle famiglie, quanto all’industrie e ai trasporti.

 

Be the first to comment on "Clima truffa del secolo: con la precoce neve a Palermo via la maschera!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*