Hot Topics

Sgarbi all’Abatellis: non trascuro la Sicilia, anzi…

Vittorio Sgarbi illustra i motivi del triplice accostamento fra le due opere contemporanee di fine 400 e un'opera moderna: la foto di McCurry. (Foto Angelo Modesto)Vittorio Sgarbi illustra i motivi del triplice accostamento fra le due opere contemporanee di fine 400 e un'opera moderna: la foto di McCurry. (Foto Angelo Modesto)

“Preferisco” fare l’assessore in Sicilia che il senatore a Roma… Vittorio Sgarbi rivendica il proprio amore per l’Isola e per la carica operativa che lo vuole come esperto alla guida dei Beni culturali nell’Isola.

antonello-laureana-300x168“E’ assurdo accusarmi di assenteismo e inattività – incalza Sgarbi – e considero atti mediocri ed espressione di ‘maleducazione’ – dice esattamente così – tutto ciò che mi si dice intorno all’incompatibilità di cariche da senatore e da assessore in Sicilia. Vi sono esempi di chi manteneva i due ruoli, anche se l’alta corte ha sancito che è contro la legge. Ma, preciso, che la legge è chiara sul diritto di fruire di un mese di tempo per dichiarare la propria decisione”.

Non c’è da stupirsi che Vittorio Sgarbi, critico d’arte, uomo politico e polemista di professione, parli fuori dai denti o, almeno, usi i toni giusti…

Lo fa per ultimo (stamane, 19 marzo 2018) a palazzo Abatellis, dove ha fatto allestire una mostra temporanea, accostando le due più pregevoli opere del museo di via Alloro presso la Gancia: la Madonna di Antonello e il busto di Eleonora d’Aragona del Laurana, affiancate per questa volta alla foto del volto di donna, la   Sharbat Gula di McCurry…

L'Annunziata di Antonello da Messina è stata trasferita al piano terra dell'Abatellis accanto alla Eleonora del Laurana. Nell'annunziata manca l'angelo. Ma, per Antonello, la Madonna lo sta ascoltando e intende con questa immagine farne sentire la presenza...

L’Annunziata di Antonello da Messina è stata trasferita al piano terra dell’Abatellis accanto alla collocazione stabile, detta ‘naturale’, della  Eleonora di Laurana. Nell’annunziata manca l’angelo. Ma, per Antonello, la Madonna lo sta ascoltando. Il pittore intende con questa immagine farne sentire la presenza… Afferma Sgarbi “l’Angelo è dentro la Madonna”.

La mostra si intitola “Antonello incontra Laurana e …McCurry”. L’idea è quella di far guardare tra loro opere diverse per natura (un dipinto e una scultura) che dal 1954 si trovano nello stesso palazzo, ma in stanze separate. Esse – come ha spiegato lo stesso Sgarbi – sembrano, però, richiamarsi nelle pose e nelle espressioni. Sono due capolavori dello stesso periodo storico, la seconda metà del Quattrocento: siamo alla vigilia di quello stravolgimento che ha finito per portare, dopo il Rinascimento, all’età moderna e poi all rivoluzione industriale… Nessuno poteva immaginare i contorni del successivo mezzo millennio…

Era un momento magico per tutte le arti. l’Annunciata di Antonello da Messina e il Busto di Eleonora d’Aragona di Francesco Laurana. Tra loro un terzo sguardo, quello di Sharbat Gula: un’altra donna, ritratta in un’altra forma d’arte, la fotografia, e in un altro tempo, il nostro. Gula è la ragazza afgana dagli occhi verdi e il mantello rosso fotografata da Steve McCurry nel 1984, conosciuta ormai in tutto il mondo.  Nel corso della conferenza stampa l’assessore ha fatto il punto sulle iniziative fin qui svolte e su quelle programmate.
Sgarbi ha snobbato coloro che nelle recenti settimane chiedevano già dei risultati… Ha elencato, tuttavia, le numerose iniziative in corso, sottolineando come non si tratti soltanto di promesse, essendone prevista tutta la  relativa copertura finanziaria. In più ne ha evidenziato, invece, l’originalità e la pregevolezza. Fra l’altro un Grande Festival fotografico internazionale in più date e luoghi della Sicilia. E ancora la mostra dei pittori fiamminghi che sta per iniziare…
“Non posso in nessun caso dimettermi adesso – ha precisato anche Sgarbi – perché ho iniziative da sistemare prima di lasciarle a chi mi sostituisse, cioè prima della mia eventuale partenza. Devo essere io, ad esempio, che ho iniziato a tenere i contatti, a ricevere il Mecenate che ha deciso di stanziare 39 milioni di Euro per Selinunte. Non per diffidenza, ma perché solo io conosco gli estremi dell’accordo…”
Fra gli altri ‘meriti’, Sgarbi si è attribuito quello di aver subito stabilito rapporti di collaborazione con la città di Palermo che sta vivendo il suo anno di capitale italiana della Cultura…
Il busto di Eleonora d'Aragona, capolavoro fra le opere in marmo bianco di Francesco Laurana è un altro dei tesori d'arte a Palermo. Famoso anche il 'Busto di principessa" del Louvre. Visse in SFrancia e in Sicilia: famosa anche la Madonna con bambino a Palazzolo Acreide.

Il busto di Eleonora d’Aragona, capolavoro fra le opere in marmo bianco di Francesco Laurana è un altro dei tesori d’arte a Palermo. Famoso anche il ‘Busto di principessa” del Louvre. Visse in Francia e in Sicilia dove si conserva anche la Madonna con bambino, statua intera, a Palazzolo Acreide.

“Ciò torna anche a merito – ha detto Sgarbi – del governo Musumeci, visto che Crocetta, nonostante fosse dello steso colore politico, non aveva mai colloquiato con Orlando. Io, con l’appoggio del nuovo presidente della Regione, non ho badato alle divisioni fra i partiti, ma a portare avanti quanto fosse di interesse generale e quanto di buono si potesse trovare di iniziato, ma ancora rimasto, a dir poco, a metà…”

Germano Scargiali
Total visits: 1128 in 36 ore

Be the first to comment on "Sgarbi all’Abatellis: non trascuro la Sicilia, anzi…"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*