Hot Topics

Pellegerino: Si mette mano al Porto di Marsala

Il porto di Marsala "a più vocazioni": ospiterà il diporto, lo yachting, ma anche i pescatori, gli scafi veloci per le isole e piccole navi crociera... avrà area a verde, piscina e campo da Tennis. Ingloberà la palazzina della Capitaneria. Questo è il progetto Myr dell'Ingegnere e imprenditore marsalese Massimo Ombra. Finanziato da fondi privati e dalla Regione.Il porto di Marsala "a più vocazioni": ospiterà il diporto, lo yachting, ma anche i pescatori, gli scafi veloci per le isole e piccole navi crociera... avrà area a verde, piscina e campo da Tennis. Ingloberà la palazzina della Capitaneria. Questo è il progetto Myr dell'Ingegnere e imprenditore marsalese Massimo Ombra. Finanziato da fondi privati e dalla Regione.

Procede la costruzione di un nuovo porto turistico della Sicilia. Dopo i grandi porti di Marina di Ragusa, Licata (Cala del Sole) e Capo dì’Orlando, è la volta di Marsala, un porto molto atteso e polivalente nelle funzioni. Nasce,infatti, in corrispondenza del porto storico della città, ristrutturandolo integralmente…

A Settembre sarà pronto il bando regionale per le prime opere del porto di Marsala. A seguire si procederà alle opere di messa in sicurezza per 27,5 milioni di euro”.

A diffondere la notizia nel corso di un comunicato pervenutoci in redazione è stato l’On.le Stefano Pellegrino, del gruppo di Forza Italia all’Ars, che segue da vicino le sorti dell’attesa opera pubblica…

E’ stato, infatti, già definito il bando regionale per le prime opere di messa in sicurezza del porto di Marsala. Si tratta di opere finanziate dalla regione per un’importo di circa 900.000 mila euro per questo promo lotto che riguarda il rifacimento della barriera curvilinea del porto marsalese.

Stefano Pellegrino a sx e Arch. Carmelo Ricciardi che si sta occupando di questi lavori.

Stefano Pellegrino a sx e l’Arch. Carmelo Ricciardi, che si sta occupando di questi lavori.

“Grazie alla fattiva determinazione dell’assessore Falcone – ha annunciato Pellegrino – siamo impegnati con responsabilità a risolvere in sede regionale le annose criticità e difficoltà riguardanti le opere del porto e soprattutto l’inizio delle stesse”.

“Ovviamente – continua il parlamentare marsalese – è solo il primo risultato del nostro impegno. A breve, infatti, sarà definito il progetto regionale, assolutamente sostenibile, per le ulteriori attività di messa in sicurezza del nostro porto. Le somme stanziate dalla Regione per tali opere ammontano a 27,5 milioni di euro e riguarderanno il rifiorimento della mantellata, rimpolpamento del riccio e della realizzazione della banchina commerciale”.

“Le opere avranno importanza fondamentale per tutta l’economia marsalese – conclude Stefano Pellegrino – in considerazione del fatto che consentiranno anche l’attracco di navi da crociera, con l’ovvio incremento del flusso turistico sul territorio. Sarà incessante il mio impegno nel seguire il lavoro di progettazione eseguito dal genio civile per le opere marittime”.

Il porto è considerato un hub dei porti turistici siciliani nel “Piano dei porti turistici” approvato a suo tempo dall’assessore Cascio e dal governo Cuffaro: il piano, puramente indicativo,ma atteso e necessario, esisteva già e stazionava da alcuni anni in attesa d’essere emanato… Gli hub sono 3 in tutto: Marsala, Marina di Ragusa e Sant’Agata di Militello (che ha preso il posto originario attribuito ad un porto da realizzare presso Milazzo il cui progetto fu, poi, abbandonato).

(Notizie da comunicato – Impaginazione e commenti di G. Scargiali)

1 Comment on "Pellegerino: Si mette mano al Porto di Marsala"

  1. Claudio Fogazza | 1 novembre 2018 at 11:11 | Rispondi

    i porti hanno bisogno di moli galleggianti larghi e lunghi come aeroporti

Leave a comment

Your email address will not be published.


*