Hot Topics

Vulcani fuori e dentro il Tirreno

Pescatore e Stromboli. La maggior parte degli eoliani erano, però, incredibilmente agricoltori. Ebbero fortuna in passato con la vendita dei capperi (e nell'antichità con la vendita dell'ossidiana). Oggi, ovviamente, col turismo. Stromboli ha una formazione vulcanica maggiore di quella dell'Etna, pur elevandosi dal mare meno di 1000 mt.  L'ossidiana,pietra lavi ca dura e lucente, serviva all'alba della storia per farne coltelli e persino rasoi (Foto National Geographic)Pescatore e Stromboli. La maggior parte degli eoliani erano, però, incredibilmente agricoltori. Ebbero fortuna in passato con la vendita dei capperi (e nell'antichità con la vendita dell'ossidiana). Oggi, ovviamente, col turismo. Stromboli ha una formazione vulcanica maggiore di quella dell'Etna, pur elevandosi dal mare meno di 1000 mt. L'ossidiana,pietra lavi ca dura e lucente, serviva all'alba della storia per farne coltelli e persino rasoi (Foto National Geographic)

Le sette isole Eolie, paragonate ad altrettante ninfee, sono tutte nate come vulcani? Certamente. Non solo, ma Stromboli è il solo vulcano al mondo in perpetua attività(detta appunto stromboliana), mentre Vulcano “dorme” ma potrebbe svegliarsi all’improvviso (come il Vesuvio). Più numerosi sono, però, i vulcani nascosti nel Tirreno che non emergono dalla superficie. Non solo il più noto e temuto, il Marsili, più grande dell’Etna, ma vari altri vulcani, alcuni di recente scoperta.

Da siciliani, abituati a convivere con queste presenze, ne siamo particolarmente coinvolti. Proponiamo, quindi, qui di seguito un filmato andato in onda nel corso di Quark, il noto programma televisivo condotto in Rai da Piero Angela.

Quanto al pericolo delle eruzioni sottomarine esse – data la profondità (-500 la cima) – potranno procurare solo un forte bollore in superficie,un pericolo – magari – solo per la navigazione. Lo vederete specificato nel corso del filmato…

Trattasi dunque di un servizio sul Tirreno Meridionale al largo delle isole Eolie. Che cosa si nasconde sotto la sua superficie? Oggi con speciali sonar è possibile far sparire virtualmente l’acqua ed esplorare il volto nascosto del Tirreno. Il fondo di questo storico mare, piccolo solo rispetto agli oceani, ha riservato molte sorprese, come la recente scoperta di 7 nuovi vulcani sottomarini. In questo servizio si parla anche dell’Etna e si assiste ad un esperimento dimostrativo eseguito da Paco Lanciano e Piero Angela.

 

 

Be the first to comment on "Vulcani fuori e dentro il Tirreno"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*