Hot Topics

VIII Blue sea land pronto al via

Il soprano Felicia Bongiovanni canta alla cerimonia di chiusura della scorsa edizioneIl soprano Felicia Bongiovanni canta alla cerimonia di chiusura della scorsa edizione

La tradizione continua a Mazara del Vallo e non si tratta di una celebrazione, ma di fervida attività… Si delinea con chiarezza il volto della VIII edizione del Blue sea land per la cui organizzazione il mese di giugno da poco concluso è stato nevralgico. Quest’anno la grande kermesse mazarese è in calendario dal 17 al 20 ottobre.

La riunione al Maeci. Da sx Antonello De Riu, Vincenzo De Luca, Nino Carlino, Sandro Pappalardo.

La riunione al Maeci. Da sx il consigliere diplomatico Antonello De Riu, Vincenzo De Luca, Nino Carlino, Sandro Pappalardo.

In particolare una decisiva riunione ha avuto luogo Roma all’inizio del mese: organizzato dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Maeci, si è svolto presso il Circolo del Ministero Affari Esteri, a Roma, un incontro con numerosi rappresentanti di enti istituzionali, scientifici, istituti di credito, Ice, aziende del settore telecomunicazioni ed energia.  

Un secondo incontro si è avuto a Palermo, presso la Regione Siciliana….

Questa VIII edizione del Blue Sea Land-Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente è promosso dal Distretto della Pesca e Crescita Blu, ideatore della manifestazione, con il supporto del Centro di Competenza Distrettuale, in collaborazione con la Regione Siciliana e il Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale (Maeci).

Il Blue Sea Land 2019 punta alla promozione della green, blue, bio e circular economy nelle filiere produttive e contribuisce a stimolare le “buone pratiche” che favoriscono la rigenerazione delle risorse naturali, l’innovazione nei processi produttivi e la creazione di opportunità per nuove figure professionali.

Organizzato dal Dipartimento degli Affari Extraregionali della Presidenza della Regione Siciliana, l’incontro di Palermo ha visto la partecipazione di rappresentanti dei vari Dipartimenti degli Assessorati Regionali, di associazioni di categoria, di enti pubblici e privati e imprese.

Durante la riunione, presieduta dal Dirigente Generale, Salvatore Giglione, sono state ancora una volta confermate le date di inizio e fine dal 17 al 20 ottobre 2019.

Lo stesso Ing. Giglione ha sottolineato l’importanza rivestita della manifestazione per la Presidenza della Regione Siciliana considerata la sua rilevanza relativamente ai temi affrontati nel corso delle sette edizioni precedenti che hanno visto la Sicilia al centro del Mediterraneo. Pertanto è stato assicurato anche per l’edizione 2019 di Blue Sea Land il pieno sostegno della Regione Siciliana.

Il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino, ed il Presidente del Centro di Competenza Distrettuale, Giovanni Basciano, parlando di Blue Sea Land quale tappa fondamentale a livello nazionale in vista dell’Expo Dubai 2020, hanno annunciato alcune tematiche che saranno affrontate nell’ottava edizione di Blue Sea Land, quali la sostenibilità ambientale, ed in particolare del sistema pesca, e la problematica delle plastiche in mare.

Come avvenuto nella precedente edizione, al Blue Sea Land 2019 parteciperanno altresì rappresentanti dei Paesi aderenti allo IORA (Indian Ocean Rim Association) anche loro impegnati nello sviluppo del dialogo globale della Blue Economy. Questa si può identificare con il programma di sfruttamento compatibile dello “universo acqua” a 360 gradi.

Al tavolo tecnico ha partecipato, in rappresentanza del Comune di Mazara del Vallo, l’Assessore all’Innovazione, Vincenzo Giacalone.

“La nostra Amministrazione – ha dichiarato – così come ha assicurato il Sindaco Salvatore Quinci, contribuirà fattivamente all’organizzazione e al successo della VIII edizione di Blue Sea Land. Sosteniamo tutte quelle iniziative che hanno l’obiettivo della valorizzazione del territorio di Mazara del Vallo e delle sue eccellenze”.

Il Blue sea land può essere definito come una fiera del Mediterraneo allargato. In questo è praticamente “unica” per caratteristiche e partecipazione. Negli anni scorsi vi hanno partecipato oltre 50 stati del Mediterraneo dell’Africa e del Medioriente, ma anche stati come l’Ungheria… Un atto di partecipazione è venuto dai paesi asiatici…

La manifestazione contiene una grande expo, occupa tutto il centro cittadino e la cosiddetta casbah. E’ ricca di incontri, conferenze, dibattiti. Il clou commerciale si verifica nel corso del workshop B2B, business to business in cui si concludono solitamente affari fra i produttori siciliani e i buyers ospiti.

(Testo raccolto e commentato da Germano Scargiali)

Be the first to comment on "VIII Blue sea land pronto al via"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*