Hot Topics

Taormina Film Fest: bilancio finale

Regista e cast del film vincitore, Show me what you got con Stone Genovese e Bizio CasadonteRegista e cast del film vincitore, Show me what you got con Stone Genovese e Bizio Casadonte

Allietata dal concerto dell’Orchestra Sinfonica dei giovani del Teatro Massimo di Palermo, che ha suonato musiche da film, e dalla presenza di Mario Incudine, che si è esibito in alcuni brani del suo vasto repertorio, si è conclusa sabato 6 luglio al Teatro Antico, con la cerimonia di premiazione, la sessantacinquesima edizione del Taormina Film Fest, che ha visto la presenza di star internazionali  del calibro di Nicole Kidman, Octavia Spencer, Julia Ormond, Oliver Stone, Peter Greenaway, Phillip Noyce e Richard Dreyfuss,  prodotta e organizzata da Videobank, con la direzione artistica di Silvia Bizio e Gianvito Casadonte, e preceduta al mattino da una conferenza stampa dedicata al consueto bilancio.

Taormina 2019: si riconoscono Nicole Kidman e Pierfrancesco Favino

Taormina 2019: si riconoscono Nicole Kidman e Pierfrancesco Favino.

I due manager della Società, Maria Guardia Pappalardo e Lino Chiechio, hanno espresso la loro soddisfazione per i risultati ottenuti. Notevole infatti la presenza di pubblico, sia al Teatro Antico, che alle masterclass e alle varie proiezioni, grazie anche al lavoro della loro squadra compatta e affiatata e dei due direttori artistici che a loro volta li hanno ringraziati per la rinnovata fiducia, soddisfatti anche loro dei risultati ottenuti. Notevole è stata anche la copertura della stampa, sia nazionale che internazionale.

A parlare per primo, il sindaco Mario Bolognari che ha sottolineato la soddisfazione della città per la crescita e il successo della manifestazione, nonostante le preoccupazioni iniziali per i pericoli connessi al Red Carpet, la sfilata pomeridiana dei divi offerta alla cittadinanza, che si è svolta invece con perfetto ordine e in sicurezza, grazie alla massiccia presenza delle forze dell’ordine.

Pietro Di Miceli e Ninni Panzera, nelle vesti rispettivamente di Commissario Straordinario e Segretario della Fondazione Tao Arte Sicilia, hanno annunciato ufficialmente l’approvazione di un bando che affiderà alla ditta vincitrice, il marchio e l’organizzazione del Festival per un triennio, con obbligo comunque di rispondere al Sindaco, che sarà l’autorità responsabile, delle loro scelte e dei risultati. La triennalità comunque assicurerà al vincitore, oltre ai pochi contributi pubblici (la gestione infatti sarà sostanzialmente privata), la possibilità di programmare meglio e di assicurarsi un maggior numero di sponsorizzazioni. E in tal senso assai importante è l’ingresso ufficiale, quest’anno, nel Festival, di una società internazionale del calibro di Apple che lo farà conoscere in giro per il mondo.

Rocio Munoz Morales madrina della manifestazione, qui con il suo compagno Raoul Bova con cui ha un figlio.

Rocio Munoz Morales madrina della manifestazione, qui con il suo compagno Raoul Bova con cui ha un figlio.

Il tutto è sancito dalla presentazione di una sua nuova serie drammatica Truth Be Told, creata da Nichelle Tramble e ispirata dal romanzo di Kathleen Barber e dalla proiezione al Teatro Antico del documentario “The Elephant Queen”, diretto da Mark Deeble e Victoria Stone, che lancia un grido d’allarme per la possibile estinzione degli ultimi elefanti, uccisi in gran numero dai bracconieri.  Visto anche il loro film “Hala”, diretto da Minhal Baig. 

Sul palco nella serata conclusiva è salita anche Rocío Muñoz Morales, l’attrice e modella spagnola che quest’anno era madrina del Festival, che ha affiancato per un po’ la brava conduttrice e attrice Carolina Di Domenico.

Eliana L. Napoli

Ed ecco il lungo elenco dei premi:

La giuria lungometraggi, composta da Oliver Stone, André Aciman, Carlo Siliotto, Paolo Genovese, Elisa Bonora, Carolina Crescentini e Julia Ormond ha decretato come vincitori:

PREMIO CARIDDI D’ORO per il MIGLIOR FILM: Show Me What You Got, di Svetlana Cvetko

PREMIO CARIDDI D’ARGENTO per la MIGLIOR REGIA: Minhal Baig per Hala

PREMIO CARIDDI D’ARGENTO per la MIGLIOR SCENEGGIATURA: Picciridda, scritta da Paolo Licata e Catena Fiorello con la collaborazione di Ugo Chiti e basato sul romanzo di Catena Fiorello

PREMIO MASCHERA DI POLIFEMO per il MIGLIOR ATTORE: Jarrid Geduld per il film Ellen: die storie van Ellen Pakkies

PREMIO MASCHERA DI POLIFEMO per la MIGLIOR ATTRICE: Jill Levenberg per il film Ellen: die storie van Ellen Pakkies

MENZIONI SPECIALI: “Nello spirito delle giovani donne viste in Hala, Show me what you got, Picciridda, This Teacher, Vai, In the life of Music e Azali vorremmo onorare le interpretazioni di Marta Castiglia e Lucia Sardo nel film Picciridda”.

La giuria documentari composta da: Donatella Finocchiaro, Bedonna Smith, Andrea Pallaoro e Patrizia Chen assegna il Premio Cariddi

PREMIO MIGLIOR DOCUMENTARIO a One Child Nation diretto da Nanfu Wang e Jialing Zhang. Sottolinea la giuria “un film che ci ha commosso profondamente per la sua onestà e per il suo impegno a dare luce su un momento buio nella storia che continua ad avere impatto sulla vita di miliardi di persone intorno al mondo oggi”.

MENZIONI SPECIALI a Patma Tungpuchayakul per Ghost Fleet e a Andrea Crosta per Sea of Shadows. La motivazione della giuria recita: “due personaggi che abbiamo incontrato nei film che abbiamo visto e che hanno toccato i nostri cuori come eroi, avendo messo la loro vita in pericolo e rischiando tutto per difendere l’umanità e il futuro del pianeta”.

VIDEOBANK AWARD GRAND PRIX  DOCUMENTARY a Revealing Ukraine diretto da Igor Lopatonok e prodotto da Oliver Stone.

Gli altri premi:

PREMIO VIDEOBANK a Guja Jelo

PREMIO VIDEOBANK a Mario Incudine

PREMIO ANGELO D’ARRIGO a Oliver Stone

PREMIO DEL FESTIVAL a Luca Josi, Executive Vice President, Brand Strategy, Media & Multimedia Entertainment di TIM VISION “per il significativo contributo che ha dato al cinema in Italia con le sue pubblicità collegate all’immaginario filmico”.

PREMIO WELLA a Maria Grazia Cucinotta

MENZIONE SPECIALE TAORMINA FILM FEST al corto IL GIORNO PIU’ BELLO, scritto e diretto da Valter d’Errico e prodotto da Jo Champa “per essere vicino a tutte le persone vittime di violenza e per aver veicolato il messaggio che la denuncia e’ fondamentale. Denunciate!”

PREMIO CENTER STAGE COMPETITION per il MIGLIOR FILM della giuria di studenti delle università di Catania e Messina, coadiuvato da studenti internazionali a Spiral Farm, di Alec Tibaldi, con Piper De Palma

PREMIO CENTER STAGE COMPETITION MIGLIOR REGIA a Julia Butler per Slipaway

PREMIO SPECIAL AIR ITALY per un giovane emergente siciliano a Marta Castiglia per la sua interpretazione in Picciridda

Il Taormina Arte Award nel corso delle serate è stato assegnato a Bruce Beresford, Nicole Kidman, Phillip Noyce, Fulvio Lucisano, Peter Greenaway e Octavia Spencer, oltre a Martha Coolidge, Julia Ormond, Alessandro Haber e Dominique Sanda che lo hanno ricevuto nel corso della cerimonia finale.

 

Be the first to comment on "Taormina Film Fest: bilancio finale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*