Hot Topics

Bergoglio è un apostata?

Bergoglio e Imam: niente di male se non progettassero un culto Abramitico  comune. O Bergoglio è matto o non si sa che cosa. Il Times ha pubblicato la sua foto in copertina con la scritta: "Is Bergoglio catholic?"Bergoglio e Imam: niente di male se non progettassero un culto Abramitico comune. O Bergoglio è matto o non si sa che cosa. Il Times ha pubblicato la sua foto in copertina con la scritta: "Is Bergoglio catholic?"

Adesso sarà difficileper gli ‘strani’ eppur numerosi ammiratori di Bergoglionon capire chi trova motivi per avversarne decisamente le idee e additarne i comportamenti.

Chi scrive queste righe, sin dall’inizio, ‘saltava letteralmente …per aria’ sentendo come Bergoglio interpretasse l’ecumenismo:..

Non conosceva  il Vangelo? La missione assegnata da Gesù risorto agli apostoli? Da cui viene il termine apostolato? Ebbene, i cristiani devono adoperarsi per convertire il mondo e fare sì che il cristianesimo giunga ovunque ci sia un casa (in greco ecumé). Non altro!

L’ecumenismo è tutt’altro che un accordo di tolleranza, o peggio, di alleanza con altre religioni riferita alla generica idea di una ‘deità comune‘! (Orrendo!)

Di più: questa tesi è sostenuta dai ‘magnati’ della mondializzazione, la super globalizzazione che rientra nei disegni del ‘peggior neo liberismo’. Questo non è certo il liberismo di base, che significa anche libertà di pensiero e di scelta, ma un modo per poter fare ‘al vertice’ – dove sono concentrate ricchezze superiori a quelle degli stessi stati – letteralmente ‘quel che si vuole’, nulla escluso

Dal tempo dell’avvicendamento storicamente imprevedibile e difficilmente accettabile – di Papa Benedetto XVI con Bergoglio (…nessuno – fateci caso – lo chiama Santo Padre) ben altro di ciò che veniva in mente a chi scrive è stato detto e ‘strillato’ sulnuovo papa‘…

Sarà per questo che, fra le tante ‘eresie’, ha affermato che l’inferno non possa essere condizione eterna perché un Dio perfetto (alla Parmenide e alla Platone) non potrebbe aver concepito la dannazione eterna? Dio, chiamerà, dunque in cielo, alla fine dei tempi, anche Adamo? O ‘lui’che si comporta evidentemente da …apostataMah!

Del resto, Bergoglio parla con ammirazione dell’illuminismo e della rivoluzione francese. Oppure di quella russa. A parte gli errori madornali dell’illuminismo e del marxismo, di cui abbiamo parlato spesso, dimentica Bergoglio che gli allonsenfant e i bolscevichi uccidevano preti e suore, spesso dopo averle stuprate? E questo non era un reato di fronte al qual avere tanta misericordia (come dice lui che non parla di carità o tolleranza), perché veniva commesso ‘a valle’ di un certo modo di pensare…

O no?

Da tempo, a proposito di Bergoglio, c’è anche chi giura che lo aspettino spalancate le porte dell’inferno

Bergoglio ha anche commemorato in positivo Martin Lutero, che – a parte le eresie – commise anzitutto un ‘delitto contro l’Europa‘ allora unificata dalla comune fedeacculturata dalle prime università fiondate proprio dalla Chiesa di Roma.Unica materia la Teologia cristiana, seguita poi dal Diritto romano…

Non ci associamo a chi vede Bergoglio all’inferno, perché significa mettersi al posto di Dio.

Adesso si parla di Anticristo, il nefasto personaggio ‘a venire’ di cui parlano le sacre scritture…

Nella visione cristiana, l’Anticristo viene al mondo e ha come compito principale quello di riunire tutte le religioni in una sorta di pastoia universale indistinta: se non puoi sconfiggere la Verità, annacquale.

Che poi è il punto finale dell’ideologia del Meticciamento. Una chiara aspirazione di Bergoglio: “…non preoccupatevi, i figli che non fate voi lasciateli fare agli immigrati del terzo mondo”.

C’è anche un hashtag lanciato da Higher Committee of Human Fraternity, l’allegra alleanza multiconfessionale promossa da Bergoglio e dall’imam Ahmed El-Tayeb che sta costruendo l’Abrahamic Family House.

Non stiamo dicendo che Bergoglio sia l’anticristo. Ma è chiaro che, cosciente o no, ne porta avanti i piani.

Le differenze sono il più grande ostacolo alla costruzione di un mondo nuovo il mondo dell’Anticristo: il compimento della Globalizzazione.

Qualche volta a Bergoglio scappa, non certo a caso, l’espressione ammiccante sulla necessità di un ‘Nuovo Ordine’: è proprio nel disegno del Nuovo Ordine Mondiale, accarezzato dai plutocrati del globalismo! Sono tre parole dalle quali avevamo già imparato a diffidare fortemente a mettere in guardia noi egli altri – ben prima della sconcertante apparizione di un papa nuovo …con l’altro vivo. …Qualcosa cui non avremmo mai creduto di assistere!

E non si chiarisce ciò che è sacrosanto: il vero Papa è tuttora Benedetto XVI – le dimissioni non sono previste e non hanno precedenti. Celestino V non accettò il papato. Ci furono,  invece, papi e antipapi.

 Benedetto XVI è canonicamente ancora Papa. Ha rifiutato il domicilio a Castelfusano e risiede in Vaticano.Fa sentire ogni tanto la propria voce, scrive e pubblica libri di dottrina in cui riversa la sua profonda cultura ecclesiastica ed oltre. E' unintellettuale d un musicista. Fu costretto a dimettersi ricattato dal sistema bancario internazionale.

Benedetto XVI è canonicamente ancora Papa. Ha rifiutato il domicilio a Castelfusano e risiede in Vaticano.Fa sentire ogni tanto la propria voce, scrive e pubblica libri di dottrina in cui riversa la sua profonda cultura ecclesiastica ed oltre. E’ un intellettuale ed un musicista. Fu costretto a dimettersi ricattato dal sistema bancario internazionale.

Benedetto XVI è sempre il Papa’, Bergoglio ne esercita le funzioni, ha il ‘job’ del papa, ma non è il Papa!

Le ong, braccio armato della Globalizzazione, hanno il compito di abbattere, anche simbolicamente, come accaduto a Lampedusa, le frontiere: è un disegno prodromico alla realizzazione della progettata globalizzazione.

(In questi giorni abbiamo chiarito che il progetto non riuscirà. Perché è contro natura: consiste nel voler ridurre all’Unità – che è solo nel Creatore – il creato. Questo – il cosmo – è caratterizzato da due fattori ineliminabili: la moltepèlicità e il movimento. Voler ridurre ‘il problema dell’esistere al mondo’, alla unità coincide con il peccato originale (leggete, se volete, i nostri precedenti articoli e in particolare, sul motore di ricerca o alla voce Storia, La deriva materialistica della società contemporanea e Il corto circuito fra le due culture).

Parlano molto chiaro Diego Fusaro e Alessandro Meluzzi. Secondo Meluzzi esiste un vero e proprio piano per occupare l’Italia, destrutturandola prima attraverso l’immigrazione di massa.

“In alcune stanze in cui si muovono le fila del mondo c’è chi starebbe pensando a fare dell’Italia una ‘pizzeria a basso costo’ per tedeschi e un deposito per migranti, una sorta di grande campo profughi”.

“Era – evidenzia Meluzzi – un luogo ideale per farne un grande hospot per lasciare qui i più derelitti provenienti da un’Africa derelitta.

“Prendere – insiste Meluzzi – qualche mediorientale o qualcuno utilizzabile per le fabbriche tedesche, lasciando qui i più disgraziati ad uccidere ragazze come Pamela Mastropietro, a spacciare droga o a raccogliere pomodori a cinquanta centesimi all’ora. Questo era il programma ed è da tempo in via d’esecuzione. Sarà difficile fermarlo”.

Meluzzi, come sempre, non usa giri di parole e attacca la comandante della Sea Watch: “Questa sciacquetta – afferma – questa specie di attricetta montata dai media del mainstream è solo la punta dell’iceberg di un fenomeno che si è già rimesso in atto. Ci sono altre navi in arrivo. C’è – prosegue – la sfida non tanto a questo governo o al pur bravo Ministro Salvini, ma certamente questo disegno è implacabile”.

“Soltanto una forza straordinaria degli italiani può porre fine a questo disegno per le future generazioni”.

Papa Luciani, Giovanni Paolo Primo, nelle poche settimane di pontificato suscitò l'affetto generale dei fedeli, provocò eclatanti conversioni,ma non è stato proclamato santo... Come Benedetto XVI - di cui il Cardinale Paolo Romeo aveva previsto dichiaratamente un'indeterminata uscita di scena - intendeva apertamente riformare la Banca vaticana e la gestione economica della Chiesa.

Papa Luciani, Giovanni Paolo Primo, nelle poche settimane di pontificato suscitò l’affetto generale dei fedeli, provocò eclatanti conversioni, ma non è stato proclamato santo… Come Benedetto XVI – di cui il Cardinale Paolo Romeo aveva previsto dichiaratamente un’indeterminata uscita di scena – intendeva apertamente riformare la Banca vaticana e la gestione economica della Chiesa con riferimento ai frequenti  episodi di corruzione. In molte foto del suo brevissimo pontificato ride di cuore ‘pieno di salute’.  I santi hanno un frequente chiaro sorriso sul volto…

“Quando si perdono le radici si perde tutto. Lo schifo nel quale viviamo, con questo disfattismo da autorazzismo italiano ci ha portati ad essere messi sotto schiaffi da questa attricetta del mainstream che si chiama Carola è perché evidentemente qualcuno ha pensato di svenderci.

“La Chiesa cattolica ha abiurato Gesù Cristo, la sinistra ha abiurato le classi operaie”.

“Il cattocomunismo conclude Meluzzi – è perfettamente funzionale a questo disegno. Se non lotteremo fino in fondo per frenarlo saremo perduti… Ma saranno perduti soprattutto i nostri figli ed i nostri nipoti che non troveranno più queste radici. Abbiamo il dovere come i crociati ed i templari di difendere la nostra cultura”.

E – aggiungiamo – la nostra fede.

Concetti chiari a difesa della fede cristiana contro le assurde interpretazioni del ‘regime Bergoglio’ sono espresse con limpidezza anche da Don Alessandro Minutella, il prete palermitano, sospeso ‘a divinis’ che afferma a viva voce: “Se ‘questa chiesa’ voluta da Ber

Bergoglio

Un espressione torva di Bergoglio. La sua messa mattutina in tempi di Covid appare a molti come una blasfemia, perché le meravigliose parole di rito lui ripetute nel corso della funzione discordano con il suo operato che le offende

goglio non vuole me non può essere che un onore! Essa sarà punita da Dio. Io continuo a credere nel cristianesimo che mi fu insegnato da sempre!”

La prima cosa che manca a Bergoglio è proprio la fede, una fede salda. Parla per primo di una supposta ‘progressiva degenerazione del mondo, ignorando che la missione della Chiesa di Gesù Cristo, formata anzitutto dalla grande assemblea dei credenti, deve combattere e credere nel progresso morale del mondo e nella sconfitta crescente del Male. Può non apparire nel breve termine, ma nel lungo termine (il trend) è già stato così e…lo sarà! Incredibili sono i discorsi che Bergoglio fa in dottrina, teorizzando addirittura le regole del Male che vanno ad incontrarsi con quelle del culto del Diavolo!

(Testo raccolto, ricostruito e completato in redazione)

Nota

Non ci sono dubbi che sul Vaticano pesi – purtroppo – la presenza di forze massoniche e para massoniche. Ciò avviene dall’indomani della morte di Pio XII. Nella sostanza nessun pontificato posteriore – neppure quello di Giovanni e Paolo VI – può definirsi privo di ombre (stavamo per dire ‘pulito’). Anche su Voytjla  si insinua qualche dubbio.

Per contrasto si è provveduto alla santificazione di tre papi con una tempestività senza precedenti nella storia del cattolicesimo.

La feroce azione del Diavolo in Vaticano è evidente… Questo non è certo motivo di perdita di fede da parte dei credenti. Il Male è presente di continuo nel mondo con malvagia spietatezza. La missione evangelica, fatta di coraggio ed apostolato, prevede, accanto alla letizia che la fede porta con sé, anche  giorni molto difficili. Di papi peccatori, infine,è piena la storia. Bergoglio, purtroppo, pecca con evidenza contro lo Spirito Santo.

Be the first to comment on "Bergoglio è un apostata?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*