Hot Topics

Dietro i fatti d’America la mega realtà celata

La destra malvaggia che ha scelto di fingersi 'socialdemocratica'. Magari fossero meri 'radical chic'!  Appoggiano anche gli statalisti: li vogliono come interlocutori essendo quanto e più ricchi e potenti degli stati stessi. Con i flebili e demeagogici 'demo', con le massonerie e la mafia tutto torna loro 'a fagiolo'. Ma anche il Bildelbergh è ormai per loro - a quanto pare -  una ...riunione di conominio. C'è di più e di ...'meglio'.La destra malvaggia che ha scelto di fingersi 'socialdemocratica'. Magari fossero meri 'radical chic'! Appoggiano anche gli statalisti: li vogliono come interlocutori essendo quanto e più ricchi e potenti degli stati stessi. Con i flebili e demeagogici 'demo', con le massonerie e la mafia tutto torna loro 'a fagiolo'. Ma anche il Bildelbergh è ormai per loro - a quanto pare - una ...riunione di conominio. C'è di più e di ...'meglio'.

E’ preoccupante che in tanti non capiscano ancora come dietro i democratici americani vi siano le lobby della finanza e dei grandi monopolisti. Il fenomeno è planetario. Anche in Europa, sono le élite monetarie, con visibili legami oltre oceano, a sostenere ‘con ogni mezzo’ la sinistra attraverso il cosiddetto deep state.

Abbiamo scritto altre volte che dietro il visibile contrasto Usa – Cina o genericamente Ovest contro Est è incorso una dura guerra fra Finanza ed economia, cioè finanzieri e banche contro imprenditori e libero mercato.

E’ chiaro che Donald Trump sin dall’inizio ha voluto compiere l’escalation alla presidenza Usa, intestandosi la battaglia da parte dell’imprenditoria contro la finanza delle speculazioni denaro per fare denaro’, ma anche dei monopoli globalizzati, indicati nel termine ‘mondializzazione’ che indica qualcosa di ben preciso quanto altamente temibile: è ciò che l’umanità deve temere di più…

E’ mai possibile che, con i motori di ricerca a disposizione di tutti, non sia chiaro ancora che dietro alle grandi banche americane indirettamente ‘padrone’ di tutte le banche occidentali ed oltre, dietro la lobby farmaceutiche, dietro l’editoria dell’informazione (Washington post e Times), vi sono poco più di cinque nomi, sempre gli stessi ???

Il dollaro, carta d'identità della finanza Usa: è tutto una costruzione di simboli massonici. La stessa libertà fu concessa agli States dagliinglesi,quandoWashigton promise l'obbedienza massonica. Opporvisi, come fa Trump (qualche volta li accontenta)a è un'impresa titanic.

Il dollaro, passpartout della finanza Usa: è tutto una costruzione di simboli massonici. La stessa libertà fu concessa agli States dagli inglesi, perché Washigton promise l’obbedienza massonica. Opporvisi, come fa Trump (anche se qualche volta ‘li’ asseconda) è un’impresa titanica.

La lorosicumera’, di riconoscibile stampo massonico, fa sì che non curino neppure di nascondersi dietro le sigle delle s.p.a. La presunzione dei impunità è massonica, la spavalderia di ‘figurare’ nonostante tutto è solo loro. E certamente accolgono a denti stretti l’allargarsi della cerchia, oltre ai nomi storici, a quelli di nuovi ‘pescecani’: Bill Gates, Jeff Bezos, Zuckerberg, e gli extra americani Bernard Arnault e Amancio Ortega. Peggio che mai, ‘moscerini, come D.Trump, S. Berlusconi è il più grande Warren Buffet, ancora ‘legati a nostalgie’ per l’economia tradizionale, e il libero mercato come lo intendono i Nobel dell’economia e lo stesso J.M. Keynes…

Lo scontro elettorale Usa esprime questo scontro.

Come ignorare, dopo ‘il romanzo dei Kennedy’ e gli assassinii di John e Bob, che dietro i Democratici c’è anche Cosa nostra?

Donald Trump si batte e addirittura lo dichiara, da prima della prima elezione, di battersi controil fango di Washington’ con cui indica genericamente ciò da noi appena –ancor una volta –descritto.

Jo Biden è il classico uomo pescato dal nulla, ‘perbenino’ quanto basta per garantire il top della ‘presentabilità’. Si vede bene… Governerà all’insegna de ‘lo guideremo noi’: ‘ca va sans dire’, osserverebbero i francesi…

_____________________________

 Un inciso…

Purtroppo le analogie con la piccola Italia sono notevoli: come è stato ‘pescato’ Giuseppe Conte? Sconosciuto, nessun precedente politico, mai votato, ‘confezionato’ in un scuola ‘benefica’ del Vaticano. Anche lui perbenino, animella, capace di parlare un italiano rassicurante quanto l’inglese di Obama o Biden. Tracotante – con i suoi (mai visti) dpcm a raffica –  come chi ha le spalle coperte…

Un cliché di stampo massonico, ripetuto ad ogni livello: il capo mafia è l’ultimo che t’aspetti. Magari il questore…

Il capo visibile, persino un presidente di club, è spesso soltanto una persona diperfetta obbedienza’.

Avete ‘vissuto’ personalmente (una vera vita di relazione) o no?  Vi è mi capito di affermare un ‘…me l’ha detto il presidente!” Vi hanno mai risposto? “…Si ci ‘u fanno fare!”

Perché e come sono morti personaggi apparentemente differenti (ma non troppo, sempre DC) come Salvo Lima e Santi Mattarella? Credete che – come anche i Kennedy – siano morti per mano esterna al giro ‘mafia – democrazia’? Faide, null’altro che faide!

Un teroria gira peresino per le e...Universietàdegeli studii:a Dioilmondo è riuscito male, meglio il Divolo. Incredibile?Non tanto. C'è chil a pensa 'seriamente' così...

Una teroria gira persino per le …Universietà degli studi: a Dio il mondo è riuscito male, meglio stare col Diavolo. Incredibile? Non tanto. C’è chi – anche in alto loco –  la pensa ‘seriamente’ così: un Diavolo vincente depositario della vera intelligenza… 

Ma che cosa è successo nel tempo – ‘a latere’? Com’è andata la storia fino a diventare contraddittoria? E’ avvenuto che, dopo la prevedibile e conseguenziale scelta ‘a destra’, dopo aver tentato metodi come la ‘caccia alle streghe’ del tempo in cui ‘se la prendevano’ persino con Charlot, le élite, i poteri fortissimi, sono passati a ‘sostenere la sinistra’ di fatto e con i soldi. E’ avvenuto in America e l’Italietta, assieme alla ‘vecchia Europa’, ‘…dagli atrii muscosi, dai fori cadenti, dai boschi, dall’arse fucine stridenti’ hanno fatto lo stesso…

Ancora per inciso, l’Europa politicamente è solo un’espressione geografica (come disse Metternich le l’Italia Vienna), mentre l’Italia è talmente un ‘nessuno politico’ da andare a rimorchio dell’America e, in subordine, dell’Europa.

____________________________________________

Provate e farvi spiegare ‘cose del genere’ – certamente vere – da persone come Alan Friedman o dai direttori della testate italiane. Ma persino Friedman – messo alle strette da San Giuliano, direttore (pulitino) di Rai2 – ha ammesso che la politica di Obama (o meglio degli anni dell’animella Obama) per l’Italia sia stata ‘una rovina’.

Il più della grande stampa è colluso, mentre è ‘deprimente’ che i piccoli, i cani sciolti’ della penna, oggi della tastiera, si adeguino tanto – spesso in modo pedissequo – alla main stream per darsi l’aria di essere ‘in’… Quasi quasi, meglio quelli che lo fanno per interesse…

Che dire ancora, a valle di tutto questo? Perdendo Trump, perde ‘il Mondo’, perde il Mediterraneo

Quello che i romani chiamavano Mare Nostrum, ma con riferimento a tutti i popoli rivieraschi. Pensate alla e lungimiranza! Si riferivano Italia, Spagna, Francia, Grecia, Turchia, Nord Africa… Oggi la ‘coscienza mediterranea’ è latitante. Ma il Mare Nostrum vive la genesi di un neo Rinascimento. Nessuno lo fermerà perché lo vogliono la storia le geografia. Potremmo solo ritardarlo…

L’America vive nell’attesa di ciò che accadrà: sarà, comunque, una drastica deminutio, la sparizione dell’Amerikano da questo quadrante del mondo che torna ad essere l’ombelico del Pianeta.

E’ conseguenziale: il gap tecnico – di meno quello puramente scientifico – sfuggito all’Europa dopo ave ‘essa stessa’ dimostrato la realtà del pianeta e aperto le vie degli oceani, è stato colmato nel dopoguerra (miracolo economico, boom). Adesso tutta la antica ‘massa continentale è capace difare da sé’ ma essa non ha mai perso – in virtù della cultura europea, della ricchezza dell’Africa e dell’immensità dell’Asia, di essereil motivo del contendere’.

Il Mediterraneo torna al centro del mondo.

Due segnali non equivoci. Uno obiettivo: il raddoppio di Suez, percorribile dal ‘gigantismo navale’, a differenza di Panama, un’autostrada per il commercio, i traffici, i contatti…

L’altro segnale èmorale’, di costume: l’affermarsi della dieta Mediterranea definita ‘patrimonio immateriale dell’Unesco’.

______________________________________

Che cosa c’entra Donald Trump?

C’entra. Il tycoon, a differenza delle élite americane, ricche quanto stolide perché insaziabili (avete conosciuto l’egoismo e l’egotismo di tanti ricconi anche a basso livello locale?), ha capito che all’America non resta che ‘trattare alla pari’ con Europa e Far East per non parlare della Cina (potenza ‘preoccupante’ quanto e più lo sia stata l’America).

Basti pensare ciò che gli Usa delle élite hanno ‘combinato’ in Iraq ed ancor più in Siria, dove, pur di conquistare la posizione e rubare la sovranità ad Assad, hanno appoggiato persino l’Isis.

L’Amerikano non ha più spazio al di là degli oceani. Occorre nuova politica gestita da persone lungimiranti che credono – come i Trump e i Berlusconi – che ‘lo sviluppo’ generalizzato – sia una crescita anche per loro

Si pensi a come Berlusconi abbia tentato di rendere l’Italia governabile’ prima affermando l’opportunità dell’alternanza, poi con la pacificazione e il compromesso politico (patto del Nazareno). Si pensi a come glielo abbiano impedito con mezzi e metodi similari a quelli che vediamo applicati contro Trump. Ma anche contro tutti coloro che, invece che ‘tirare’ per sé e per interessi ‘sotterranei’, tirano per il proprio paese! Vedi Erdogan,

Un ‘fesso’ come Biden è – perciò – una bomba innescata. Le élite americane, appoggiate da una ‘nomenklatura’ di vassalli, valvassori e valvassini nelle ‘massonerie’ occidentali ed oltre (di certo tentano qualcosa persino in Cina), sono capaci di tutto. Progettano di vendere al mondo energia, acqua, cereali, medicine – anche il divertimento – e persino la religione (quella unica del Nuovo ordine mondiale). Per questo da decenni tarpano le ali dello sviluppo tramite il mega strozzinaggio della finanza e tramite l’anti politica. Preferiscono un popolo di poveri, meno libero e poco intelligente. Lo guideranno loro – nei disegni – con la loro nomenklatura di massoni, pseudo massoni e un schiera di manager più limitata possibile, grazie anche all’automazione.

Donald Trump è nella lista del ‘male assoluto? Godiamoci i ‘demo’ americani e le élite che li foraggiano!

Scaramacai

Nota

Non tutti i giornalisti sono collusi. Certamente. Ascoltate Edward N. Luttwak! Consultate il video: quante gliene dice alla ‘signora’…

Non tutti parlano male di Trump lo avversano. Non tutti sono ‘venduti ai massimi sistemi’: vedi  Rudolph Giuliani – personaggio di indubbio e comprovato valore – che lo appoggia con foga!

Che dire, infine, del popolo americno? come altrove, solo  per la metà (circa) …sono degli stupidi.

 .

 

Be the first to comment on "Dietro i fatti d’America la mega realtà celata"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*