Hot Topics

Mille fecero l’Italia 70 mila controllano gli italiani

Polizia anti Covid, qui alla ricerca di feste giovanili 'clandestine'.Polizia anti Covid, qui alla ricerca di feste giovanili 'clandestine'.

Per ‘fare l’Italia’ bastarono – almeno si racconta così – mille volontari con una improvvisata uniforme e un copricapo da soldato… E, fatta l’Italia, come raccomandò subito Massimo D’Azzeglio, …si fecero gli italiani. Percontrollarli’, perchési comportino benecon l’epidemia da combattere, a distanza di un secolo e mezzo, ne sono stati reclutati ben settantamila! Feste blindate, dunque, …ad oltranza: pronti 70mila agenti, più controlli su autostrade, stazioni e aeroporti

Ed eccoli ‘conciati per le feste’! Loro e tutti gli operatori del commercio e, quindi della ‘produzione’.

 il Viminale vara la stretta, con un dispiegamento di 70 mila agenti ai quali si aggiungono anche i militari già impegnati nell’operazione Strade Sicure

Più controlli possibile nelle principali arterie di traffico, negli aeroporti, nelle stazioni e alle frontiere – scrive il Viminale in una circolare inviata ai prefetti – per vigilare sul rispetto delle restrizioni che riguardano gli spostamenti tra le Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio e in particolare tra i Comuni, nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno.

E’ per questo che il Viminale chiama in adunata i 70mila agenti di cui sopra…

"Ti multo ma non t'infetto! Ho tanto di mascherina!" Il lockdown non blocca le multe: sono in bilancio alla voce 'entrate'...

Ti multo ma non t’infetto! Ho tanto di mascherina!” Il lockdown non blocca le multe: sono anche già in bilancio alla voce ‘entrate’… Al governo non basta né il Mes, né la patrimoniale…

Senza precedenti, dunque, la stretta sui controlli in vista delle feste. Lo stato si esibisce in un nuovo ‘dictat’ nei riguardi della ‘nazione’ e gli italiani hanno appreso un acronimo che in pochi conoscevano: Dpcm. Ora ne sentono parlare dieci volte al giorno, tanti quanto i telegiornali cui assistono…

“Si raccomanda – recita uno dei passaggi cruciali della nuova circolare del Viminale inviata ai prefetti a valle del nuovo ‘Dpcm’ entrato in vigore lo scorso 4 dicembre – di voler pianificare, nell’ambito dei lavori del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, mirati servizi di controllo del territorio, specie in prossimità delle festività natalizie, dedicando particolare attenzione alle aree di maggiore affollamento, in cui si possono verificare fenomeni di inosservanza, anche involontaria, delle misure di distanziamento interpersonale”.

Contro il Covid è …stato di guerra. Chi aveva più sentito parlare di ‘coprifuoco’. E rieccolo! La circolare, in particolare sottolinea come servirà una …analoga attenzione anche sui controlli sugli spostamenti tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio e, tra i Comuni, nelle giornate di Natale, S.Stefano e Capodanno

“…Controlli da effettuarsi sulle arterie di maggior traffico e sui vari nodi delle reti di trasporto, in considerazione, soprattutto, degli spostamenti …conseguenti alle particolari restrizioni”.

Ribadita la necessità per chi si sposta di dotarsi di un’autodichiarazione

Un vero arresto. Polizia, Carabinieri e Finanza, destinati ai contrtolli anti Covid, trascurano la delinquenza comnue. E' già emerso...

Un vero arresto (criminalità organizzata). Polizia, Carabinieri e Finanza, destinati ai contrtolli anti Covid, trascurano la delinquenza comune. E’ già emerso: inseguono la gente perbene e i malviventi si dedicano ai furti…

“Si evidenzia – afferma un dispaccio del Viminale – che tra le situazioni di necessità, per le quali resta fermo l’uso del modulo di autodichiarazione, può farsi rientrare, a mero titolo di esempio, l’esigenza di raggiungere parenti, ovvero amici, non autosufficienti, allo scopo di prestare ad essi assistenza, secondo quanto già chiarito in apposita Faq pubblicata sul sito web del Governo”.

Ma vogliamo dare i fazzoletti per piangere a questo governo? Oddio! Fa bene a piangere! Basta si guardi allo specchio! Certo, all’inizio si ride. Ma poi con le lacrime e queste diventano di disperazione.

Si poteva fare cultura ed hanno presentato h24 le fatidiche mascherine come un amuleto: porta la mascherina, ti salvi dal Covid. Risultato: chi ci va in moto, chi in auto da solo, chi ci passeggia il cagnolino alle 7 del mattino sotto il sole, chi si affaccia alla propria finestra in mascherina.

Risultato: l’Italia è il paese con più morti del mondo in proporzione al numero di abitanti

Se ne vergognano? Si vergognano di se stessi? Non sembra proprio! Del resto non si sono vergognati di andare al governo sovvertendo le regole elettorali!

Quanti golpe bianchi dovranno sopportare gli italiani?

Ma non è indolore: fanno la politica della rovina, con il placcaggio della borghesia, l’avvelenamento della classe media. Esattamente come vogliono i ‘magnati’ (è sempre e comunque un magna-magna) della finanza e dei grandi monopoli mondializzati, del potere unico, …del nuovo ordine mondiale!

Adesso, di fronte al governo che, prevedibilmente, …implode. ‘Promette’ quello che il popolo intelligente già temeva: un governo ‘tecnico’. Cioè ‘fatto ancora una volta dal …president’. Come i gloriosi governi Monti, ma prima ancora Scalfaro, salito sull’onda (o l’onta) di ‘mani pulite’ e delle stragi di stato! e compagnia…

Da tutto ciò il popolo italiano (ma anche all’estero) deve assolutamente reagire. E questa la guerra da combattere. Non è assolutamente facile: siamo di fronte alnemico molto forte e molto scaltro’ di cui parlò Giovanni Falcone prima di saltare per aria a Capaci!

E, invece, siamo comandati da ‘quattro stupidi ignoranti’ che stanno su, perché fanno il gioco di quei potenti forti ed astuti!

Da noi sappiamo come si chiama chi comanda. Tacciamo per pudore… All’estero si chiamano Macron, Biden

Scaramcai

Be the first to comment on "Mille fecero l’Italia 70 mila controllano gli italiani"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*