Hot Topics

Un fine e coinvolgente spettacolo la Mannoia in TV

Fiorella Mannoia, come in un quadro d'autore. Bravissima, originale, attraente e capace di messaggi positivi.Fiorella Mannoia, come in un quadro d'autore. Bravissima, originale, attraente e capace di messaggi positivi.

Oggi, covid permettendo, a Palermoparla abbiamo un motivo di …felicità. Ci accorgiamo di non essere dei ‘bastian cotrari’. Sarebbe un atteggiamento dei più stupidi, ma – diciamolo – è continuamente in agguato… La tentazione, facendo un giornale, è forte. Già: che notizia è se …tutto va bene? Il cronista, ma anche il commentatore, specie se lo è per l’intimo bisogno di informare e comunicare, cede inevitabilmente alla tntazione di stupire. “Schiaffiamo il mostro in prima pagina?” …E purtroppo è così che ‘si fa’…

Oggi – invece – diamo pieno merito a quanto apparso iersera in Tv, solitamrnte oggetto dei nostri peggiori ‘lazzi’: abbiamo assistito su Rai 1 ad un fine spettacolo,La Musica che gira intorno” diuna sorprdente Fiorella Mannoia, lo show, basato su ospiti canori di rilievo, ha mostrato come, sia la ‘musica leggera’ italiana contemporanea, sia  l’arte scenica comico – drammatica sappiano esprimere la qualità che appartiene ad un popolo che …fa arte di pregio da millenni. Appartiene agli italiani, ma – come tutti in popoli antichi – l’italiono in geere …non se ne accorge più. Come da ragazzo, io che scrivo queste righe, non mi accorgervo della bellezza della facciata barocca e di tutta la chiesa di Sant’Ignazio all’Olivella, di fronte alla quale sono letterlamente venuto alla luce. L’ultimo della lunga stirpe a ‘marinare’ la clinica… C’era ancora l’eco dell’ultima migtraglia e i buchi in terra delle bombe ‘alleate’. Qualche casa diroccata si trova ancora…

Piena lode a Fiorella Mannoia: uno spettacolo fine ed anche – è importante – divertente. La cantante ci ha stupiti, tirando, probabilmente per suo merito,. il meglio da una serie di bravi artisti, impegnandoli in insoliti duetti e facendo duetto personalment conipiù adatti a lei! Il programma è tutto godibile. Gli autori o la stessa fiorella dispongonodipiù tuitolipossibili: ad un crto punto si parla di La vita è un’altra cosa e di Buonanotre Fiorella.Una vera ‘messe’ di idee, insomma…

Notevole il duetto fra Gidi D’Alessio e Achille Lauro, esibitisi in una rielaborazione del famoso quanto incantevole Tu vuo’ fa’ l’americano. L’hanno suonata e cantata in due, dividendosi il testo. D’Alessio anche al pianoforte allo stile dei finidicitori e con la nota maestria di chi viene ‘anche’ dal conservatorio, oltre che dalle inebrianti vie napoletane. Ma soprattutto ispirato dal ‘suo amato’ Carosone. Il giovane Lauro, sempre più somigliante a Miguel Bosé,  si muoveva con uno smoking senza camicia, caricaturato – ma stavolta di buon gusto – in una danza da mimo alla francese: …l’Americano della canzone non era tanto il ragazzo da burlare, quanto esprimeva la drammaticità dell’ex scugnizzo cui la vita non dà che poche chance: eccolo a recitare …pe’ Toledo, comme a nu guappo pe’ se fa’ guarda’, la parte dell’americano. La canzone, di eccezionale comicità partenopea, fa il resto da sè, come sempre: il culmine è ‘…quanno se fa l’ammore sutta a luna comme te viene n’capo e di’ allaviù?’ Semplice, elementare, come tutta la grande poesia.

Bravi, bravi, bravi!

Altra lode (ma iersera andava a tutti) va dritta ad Ambra Angiolini, che canta con Fiorella. Ilsuo sex appeal ha raggiunto il top con leprimissimerughette. Sa anche cantare, si muove da consumata donna di palcoscenico, ruota gli occhi ‘magici’ a dovere: un uomo che non resti rapito non lo è… Le lodi vanno ancor oggi a Boncompagni e al grande Arbore chenun gionao scovarono una ragazzina e ne fecero un’attrice, una cantante, oltre che da un sex simbol. Tutt’oggi un’inossidabile Lolita…

Come non celebrare, infine, Fiorella Mannoia – bella e sexy anche lei con l’originaluità del suo volto, cui donano incredibilmente gli occhi minuti, piccolissimi lampi di cielo. E qui il fascino della maturità – piena – la fa ormai splendida. La Mannoia, che non ha mai annoiato nessuno, scopre l’oro come Marc’Aurelio in Campidoglio. Invia i suoi messaggi positivi – la vita è perfetta, tenrsela stretta… – ad una società checi mancava solo il Covid per gettarla nello sconforto, nell’aridità della ‘neo morale laica‘ della ‘neo lingua‘: la prima è spesso paganesimo puro (strani slanci ideologici, vaghe mete ideali, sostituiscono gli dei), la seconda, piena di attimini, implementare, ‘piuttosto che‘ invece di ‘come anche‘, ciao ciao ciao ciao a fine telefonate e tante altre …amenità, inutili neologismi, è la ‘non lingua’. In cui fa buono reclamare la ‘praivicy‘ necessaria a godere dell’imperante relativismo etico, senza sapere che gli inglesi dicono propriop ‘privacy’. Che cattivi questi inglesi! Per parlare la loro ‘facile’ lingua, occorre anche …studiarla!

Germano Scargiali

Nota

Sempre sadica – comunque – la nostra Tv: per vedere qualcosa di buono occorre ‘far tardi’. Beato chi soffre d’insonnia. Solo per lui i film più belli. Ma anche i programmi più coinvolgenti: come ‘spegnere ‘quando c’è Gigi Marzullo. Anche se è notte: “…Mezzanotte e sono sveglio!”, recita la canzoncina che fa da sigla. Ma lui di programmi fa il primo e il secondo. Allora sono già le due! “Quando una giornata è finita – spiega – e l’altra deve ancora cominciare’ Che lenza! Direbbero a Roma… Non condanno neanche la sua camicia a strisce orizzontali. Può signifcare tante cose. Che un grande intervistatore, capace di tirar fuori i segreti più belli anche dal pesonaggio apparentemente più banale, in grado di scomparire dietro al personaggio (com la Fallaci), potrebbe farlo anche in …mutande.

Il principio è: “io sono io, in un certo modo mi sento me stesso e faccio ciò che vietato non è“. Inelegante solo per gli altri, cui ‘non si deve’ render conto. Ma – intendiamoci – solo se …si vale. E’ come la barba o i baffi: deve portarli un uomo che, se non li avesse, qualcuno direbbe: “gli mancano solo barba e baffi!

 

Be the first to comment on "Un fine e coinvolgente spettacolo la Mannoia in TV"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*