Hot Topics

Stadio delle Palme Atletica leggera Il Cus Catania femminile si aggiudica la Finale A – Bronzo di Palermo

le ragazze del Cus Catania

foto gruppo conf stampa atletica leggeraIl Cus Catania femminile ha vinto la Finale A – Bronzo del Campionato di Società Assoluto su pista di atletica conquistandosi, così, di diritto, la promozione nella serie Argento del 2023. Il successo della società etnea corona una giornata trionfale per l’atletica siciliana che in Umbria festeggia anche la promozione nella serie Oro maschile del Cus Palermo e della Milone Siracusa. Il Cus Palermo donne ottiene, inoltre, un altro importante risultato: viene, infatti, promosso dalla serie B alla A-Bronzo. “E’ una giornata davvero indimenticabile per lo sport siciliano – ha osservato il presidente della Fidal siciliana, Salvatore Gebbia – al successo organizzativo della Finale Bronzo allo Stadio delle Palme, corrisponde anche un grandissimo successo agonistico con il secondo e quarto posto, rispettivamente, del Cus Palermo e della Milone Siracusa alla Finale Argento. Piazzamenti che consentono alle due società di accedere alla massima serie dell’atletica italiana, ma la festa coinvolge anche il settore femminile con la promozione in finale Argento del Cus Catania, che ha confermato tutto il suo valore con la raggiunta promozione in Finale Bronzo, sempre femminile, anche del Cus Palermo”.

All’apertura della manifestazione era presente anche il sindaco Roberto Lagalla, che ha partecipato al minuto di silenzio per le vittime dell’alluvione delle Marche e al suono dell’Inno nazionale italiano, con cui si è dato il via alle gare.

Alla conferenza stampa di presentazione dei Campionati di Società “Bronzo” di Palermo, svoltasi qualche giorno prima, aveva partecipato anche l’ex azzurro Stefano Mei, campione europeo dei 3000 siepi, nonché, anche presidente nazionale della Fidal, una federazione che sta dando grandi soddisfazioni all’Italia con le tante medaglie ottenute alle Olimpiadi di Tokyo dell’anno scorso e ai Campionati Europei di Monaco di quest’anno. Mei ha dichiarato che questi successi daranno l’impulso a tutto il settore. A tale scopo è già in programma il rilancio dell’atletica leggera in tutto il territorio nazionale, isole comprese. Il presidente ha voluto, inoltre, dare anche un segno immediato di questa sua volontà donando allo Stadio delle Palme l’attrezzatura completa per il salto con l’asta, di cui era privo.   

La stessa intenzione espressa da Mei, di appoggiare la disciplina atletica e di migliorare le condizioni dello Stadio cittadino, è stata manifestata da Sabrina Figuccia, assessore allo sport della città di Palermo, dove, da quando è cambiata la sindacatura, sembra finalmente spirare un vento nuovo per lo sport e per le attività ludiche. Sempre nel corso della conferenza stampa, si era espresso anche il grande campione palermitano Salvatore Antibo con parole di apprezzamento per il ritorno a Palermo delle grandi manifestazioni di atletica leggera e la ripresa delle attività sportive mentre i gemelli Zoghlami, reduci dai recenti Campionati Europei di Monaco, si sentono grati all’ambiente atletico palermitano che li ha fatti crescere fino a farli diventare di livello internazionale. Infine, c’è stato anche un riconoscimento per il palermitano Gaspare Polizzi, allenatore in passato di grandi nomi dell’atletica leggera e tuttora in attività.

Grazie alle ottime performances di Andy Hernandez (vincitore di triplo e lungo), passa in serie Argento la squadra maschile dell’Unicusano Libertas Livorno che risulta primo con 168,5 punti. Lo seguono, in classifica, Nissolino sport (151,5), Exprivia Molfetta (147) ed Atletica Malignani Libertas Udine (14,5). Solo quinta l’Atletica Insieme Verona che non riesce a raggiungere la promozione nonostante i 3 successi di un fantastico Amel Tuka. L’atleta bosniaco, infatti, – medaglia d’argento ai Mondiali di Doha nel 2019 e bronzo a quelli di Pechino del 2015 – dopo aver vinto i 400 metri, non ha fallito neppure il risultato pieno negli 800 m. e nella staffetta 4 X 400. “La pista di Palermo è davvero straordinaria – ha detto Tuka – il clima è perfetto per l’atletica e sono contento di avere dato un buon contributo alla mia società”. Altrettanto brave, sono state tra le donne le sorelle Vandi dell’Avis Macerata: Eleonora con la doppia vittoria nei 1500 e negli 800, mentre Elisabetta ha fatto altrettanto nei 400 e nei 200. Insieme hanno poi trascinato al successo la staffetta 4 X 400 della loro squadra con il tempo di 3.56.06. E così, come per la società di Tuka, anche per quella delle sorelle Vandi il considerevole contributo in termini di punti non è bastato per la promozione. Così com’era avvenuto nel triplo, il cubano Andy Hernandez (recente vincitore della Diamond League) ha centellinato le risorse anche nel lungo, gara che ha vinto con la misura di 7.14, appena 4 cm. in più del connazionale Geovanu Paz Soto della Nissolino sport, mentre al terzo posto si è piazzato con 7.05 Daniele Ragazzi della Virtus Emilsider Bologna. Tanta soddisfazione anche nei 200 m. per il campione d’Italia e medaglia d’argento ai Giochi del Mediterraneo, Diego Aldo Pettorossi, primo in 20.93.

A seguire il Cus Catania (primo con 155,5 punti), in serie Argento, sono: Atletica Montanari Gruzza (154), Atletica Lecco Colombo (143) e Toscana Atletica Empoli (138,5). Il successo del Cus Catania è la conseguenza della regolarità di un gruppo di atlete che hanno ottenuto buoni risultati in tutte le gare. Pur senza grandi acuti, il Cus ha, così, chiuso al comando. Nessuna delle ragazze ha raggiunto il podio più alto, ma in tante hanno ottenuto, però, buoni piazzamenti: Chiara Torrisi ha conquistato il 2^ posto sia nei 100 che nei 200; 2^ posto nei 1500 e 3^ nei 5000 per Amanda Valtasa, 2^ nel peso per Auce Murniece, 3^ nell’alto con Patricija Jansone, 2^ posto nel giavellotto con Laine Donane e piazza d’onore ancora con la staffetta 4X400. Lasciano la serie Bronzo e retrocedono in Finale B, tra le donne, Atletica Varese, Team Atletica Marche, Atletica Lugo ed Atletica Malignani Libertas Udine, mentre, tra gli uomini, Varese Atletica ASD, Atletica Libertas Orvieto, Cento Torri Pavia e Team Treviso.

Lydia Gaziano Scargiali

Be the first to comment on "Stadio delle Palme Atletica leggera Il Cus Catania femminile si aggiudica la Finale A – Bronzo di Palermo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*